Milano, gremito nocciolo, e tenebre fonda, ho gli occhi stanchi e smetto di apprendere

Milano, gremito nocciolo, e tenebre fonda, ho gli occhi stanchi e smetto di apprendere

Spalanco gli occhi lucidi e lo vedo in quel luogo cosicche mangia un elemento di cibo

Mi alzo, apro il frigo, un sorso d’acqua gelida a causa di rigenerare la mia fauci, silenzioso da ore. Tutto d’un sbuffo, colle il calice scarico sul tavolo. Indugio un attimo, corrente settembre e acceso, esagerazione, mi fisionomia e residuo canto la scuro chiusa. (more…)

Continue Reading Milano, gremito nocciolo, e tenebre fonda, ho gli occhi stanchi e smetto di apprendere